Ebook formula : come si fa a farsi venire l’ispirazione?

Non ho scritto da molto qui sul blog.Sto seguendo un  nuovo progetto di e-learning e naturalmente chi vuole scrivere un ebook.

A proposito del mio servizio di coaching una delle prime domande che girano nella mente dei futuri ebooker è
non mi viene in mente niente..non so  su cosa scrivere  come si fa a farsi venire l’ispirazione?

Jack London,famoso scrittore,diceva: Non puoi aspettare l’ispirazione. Devi corrergli dietro con una mazza.
L’ispirazione è come la fantomatica dea bendata…fai jackpot se ti bacia in fronte ma aveva altrettanto
ragione Thomas Edison quando affermava che Il genio è l’1 per cento ispirazione e il 99 per cento sudore.

 Qualche strategia

1 tanto… è meglio
Ogni giorno,se puoi, ritagliati un attimo di tempo e dedica questo psazio tempo a buttar giù più idee possibili in maniera rapida.
Questa tecnica si chiama stream of consciousness.flusso di coscienza.
A cosa serve?
A mettere sulla carta i pensieri ancora grezzi che si affacciano nella tua mente come i vagoni di un treno senza apparente logica.Non fermarti a chiederti cosa significa quello che scrivi perché interrompi il flusso,permetti alla parte razionale,l’emisfero sinistro di giudicarli.
Cattura le idee coì come emergono.
Più sono ‘strane’ più avrai la possibilità di esercitare l’emisfero destro che funziona per Immagini,
metafore,simboli…

2  smonta e rimonta
Prendi una idea di qualcun altro.
Molti perdono un sacco di tempo a cercar di ‘inventare qualcosa di nuovo.Il concetto è lo stesso di chi compone musica.
Le note sono 7 Nessuno perde tempo ad inventarne altre
L’originalità di un musicista sta nel combinare gli accordi.
Prova allora  prendere l’idea di qualcun altro,smontarla come se fosse una costruzione di mattoni Lego e con gli stessi mattoni costruire qualcosa di diverso.
La maggior parte delle ‘novità’ non sono altro che la combinazione di elementi già esistenti.
In realtà non c’è niente di assolutamente nuovo al mondo.
Quello che spesso e volentieri blocca la ispirazione è IL GIUDIZIO
Ma figuriamoci se…è una stupidaggine…..ma no,che idea!
L’abitudine di giudicare,il freno alla ispirazione lo diamo spesso noi stessi

Il potere delle domande
Le domande per chi vuole scrivere sono come gli attrezzi di lavoro per un artigiano.
Le domande sono le chiavi che aprono le porte della enorme biblioteca virtuale che c’è nella tua mente.
Una delle domande ‘magiche’ è
Cosa ( accadrebbe,cambierebbe..)   se…?
Prova a prendere in mano un giornale,una rivista,una recensione di un film, fatti questa domanda e prova a rivoltare una stotia, cambiare un finale,aggiungere un elemento….

Forse ti stai chiedendo cosa c’entra con il tuo ebook.
Questa è semplice ginnastica,allenamento. E’ aprire la porta all’ispirazione.

Se hai qualche idea o proposta lascia un commento o scrivimi

Ebook Formula: il marketing dei benefici

ebooks-on-tablets

Come fare marketing al tuo  ebook?
Come conquistarti visibilità nel web e interessare i tuoi potenziali clienti del tuo ebook?

Ricorda la semplice regola di marketing

I benefici fanno vendere
Le caratteristiche del tuo ebook servono a  descrivere quello che hai da offrire
E’ importante sottolineare i BENEFICI quando promuovi il tuo ebook.

Metti già nel titolo del tuo ebook in modo chiaro il beneficio che avrà chi comprerà il tuo ebook

Cosa otterrà?

Quale miglioramento rispetto al problema?

 

Naturalmente dai dati e prove di quanto affermi

 

Uno strumento

1 Fai  un elenco puntato
2 adatta i  verbi al tuo argomento   es scopri come…..
3 usa le immagini per catturare l’attenzione.Alcuni esempi
scopri come trovare il tuo partner ideale
4 le sette parole più potenti sono:
risultati
nuovo
risparmia
adesso
soluzione
come ( fare/guadagnare…)
garantito

Quality ebook: direttamente a casa tua

ebook formula
L’unico ebook che ti dà tutti gli strumenti per scrivere e mettere online il tuo ebook

scrivere un ebook in 7 passi : richiedi il  corso gratuito

 esami ok ebook
Aiuta ad affrontare l’esame sia dal punto di vista psicologico (sconfiggere Ansie e Paure) sia dal punto di vista “tecnico” (Imparare a Studiare, a Memorizzare, a Ripassare anche in 10 Minuti)

Imparare gestire i conflitti ebook
un eBook UNICO nel suo genere
per Imparare a trovare i giusti interruttori per spegnere i conflitti
3 Report Speciali: approfondimenti sui temi della “Coppia”, della “Famiglia” e del “Lavoro”

richiedili a
professional@counselingsolutions.it


Come scrivere un ebook: E’ tutto oro quello che luccica?

australia-golden-nugget-sm.jpg

Quali competenze sono necessarie per scrivere un buon  infoebook?

In dicembre ho scritto questo articolo per dare alcuni suggerimenti su come scegliere un ebook valido ed efficace

DUE DOMANDE
1 Chi  può scrivere un infoebook efficace e chiaro nelle sue indicazioni? Deve essere un esperto? un professionista ?

2 Quali competenze sono necessarie per scrivere un infoebook su : risparmiare,investire,migliorare, comunicare,dimagrire….

Quando si dice ‘esperto di …‘ si parla di qualcuno che ha delle competenze in un determinato campo.

Quali e quante ne ha e   poi ..è un altro discorso.
Le competenze possono essere opportunamente valutate.

Faccio un esempio
Tu vuoi  imparare l’inglese
queste sono le opzioni:

1 un madrelingua qualsiasi .
In teoria tutti potrebbero insegnare la propria lingua madre visto che la parlano tutti i santi giorni

2 un docente di madrelingua
siamo nel campo esperto + professionista perché ha le competenze didattiche e ha imparato le metodologie più valide per insegnare ad uno straniero la propria lingua madre

3 un docente (italiano) di lingua inglese
siamo nel campo come sopra a proposito di didattica e competenze professionali.

Quale scegliere?
Per esperienza professionale ( più di 20 anni nel campo della docenza e della formazione) posso affermare che l’errore che fanno in molti è di scegliere una docente di madrelingua.

Gli insegnanti madrelingua sono certamente  validi ( per la conversazione e da un certo livello di padronanza della lingua) ma spesso non colgono le difficolta’ e i punti critici dell’apprendimento della loro lingua madre.
Quali sono le maggiori difficoltà per un italiano che vuole imparare l’inglese? ( fonetiche,grammaticali,comunicative ecc ecc)

Quali sono le maggiori difficoltà per un inglese che vuole imparare l’italiano?
Ad esempio:
Tu sapresti spiegare ad un inglese  la differenza fra
andai e sono andato?
domani vado a Milano/domani andrò a Milano?

La  conoscenza bilingue (italiano/ inglese)  da’ la capacita’ di capire puntualmente le difficoltà che ognuno incontra,di chiarire i dubbi che possa avere e di intuire cosa intenda dire anche se l’uso del suo inglese risente dell’italiano, e di correggere puntualmente le inesattezze.
Ogni studente presenta le proprie caratteristiche (carattere, velocità di apprendimento, grado di impegno e preferenze).
Una docente con una lunga e articolata esperienza e’ in grado di valutare caso per caso quale strategia didattica adottare, variando il proprio approccio secondo lo stile di apprendimento e la personalita’ dello studente.

Perché ho fatto questo esempio?
Perché chi è esperto non sempre è in grado di saper spiegare la propria materia o di insegnare chiaramente passo per passo cosa fare per imparare a fare qualcosa.
Prova a chiedere ad un tecnico informatico di spiegarti in maniera chiara come usare passo per passo, per esempio, photoshop.

Chi allora può spiegare in maniera chiara e semplice ‘come fare a…’ in  un ebook?
Un professionista esperto e competente.

TIPS
1 Assicurati che chi pubblica un ebook sia veramente competente ma non solo….
2 Assicurati che sappia dare indicazioni chiare,efficaci e sperimentate
Nel web girano tanti sedicenti ‘esperti’ che sorgono dal nulla e si creano una identità professionale fasulla.
In Italia è facile svegliarsi alla mattina e autoproclamarsi coach,esperti di comunicazione  o pseudo guru della crescita personale…e lanciare metodi discutibili per guadagnare,
migliorare,risparmiare ecc che alla verifica pratica si rivelano bufale.
Di bufale ce ne sono già abbastanza

Einstein diceva
Tutto dovrebbe essere reso il più semplice possibile, ma non più semplice.

Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna.

Come scrivere un ebook: sai misurare quanto è facile leggere il tuo ebook?

calculator.jpg

 Nel post precedente ho parlato di leggibilità .
Cosa si intende ?

Quando scrivi il tuo ebook tieni presente
1 la lettura sul monitor è più lenta del 25%-30% rispetto a quella su carta
per motivi di luce dello schermo
Chi legge online ( pagine di siti,blog..) non legge come su carta ma con la vista “scannerizza” la pagina.
Cerca dei ‘catch’ che attirino la sua attenzione (grassetto, titoli, spaziature, ecc…) .
Quindi sul web ci sono  regole di scrittura diverse.

2 tieni presente la facilità di comprensione
Usa termini semplici .
Non tutti hanno la tua conoscenza dell’argomento e lo stesso livello di istruzione.

La leggiblità di un testo dipende dalla  lunghezza delle frasi  e dal numero parole che le compongono.
Lunghezza e quantità di parole sono due fattori misurabili con la matematica.
Gli indici di leggibilità sono molto utili per capire quanto un testo possa essere capito da chi lo legge.

Gli strumenti di misura
I due strumenti più utilizzati per la nostra lingua  sono:

L’INDICE FLESCH-VACCA 
E’  l’adattamento alla lingua italiana dell’indice Flesch elaborato da Roberto Vacca nel 1972.
Il concetto base
le frasi lunghe (con più di 25 parole), che contengono parole lunghe (con molte sillabe) sono più difficili da comprendere rispetto alle frasi brevi con parole corte.
Regola da seguire
Su 100 parole dovrebbero esserci 10 periodi e non più di 230 sillabe.

Ecco la formula di Rudolf Flesh:  

F = 206 – (0,6 * S) – P

F è la leggibilità misurata secondo questi parametri:
206 = parametro che consente il rapporto in %
06 è il numero medio di sillabe per 100 parole
S è il numero delle sillabe
P il numero medio di parole per frase calcolato su un testo di 100 parole.

Il valore trovato sarà un punteggio compreso tra 0 (in pratica illeggibile) e 100 (facilissimo).
La leggibilità è alta se F è superiore a 60, media se fra 50 e 60, bassa sotto 50.

L’INDICE GULPEASE 
1 utilizza la lunghezza delle parole ( anziché le sillabe).
2 permette di valutare la leggibilità di un testo in rapporto al livello di istruzione del lettore
La formula per il suo calcolo è la seguente:

 89+ 300*(numero delle frasi) – 10* ( numero delle lettere)
_______________________________________________
                        numero delle parole

I risultati sono compresi tra 0 e 100
0  leggibilità più bassa
100=   leggibilità più alta

istruzione elementare
testi con un indice superiore a 80.
istruzione media
 testi con indice superiore a 60.

I lettori che hanno un’istruzione superiore leggono facilmente i testi con indice superiore a 40.
Parola d’ordine: semplificare!

hand.gif Prova online il VAT
elaborato dalla Università di Torino

hand.gif  Il servizio di calcolo gratuito o su abbonamento

EBOOK FORMULA : le 2 domande chiave come scrivi ? per chi scrivi?

keys.jpgFatti leggere e fatti capire

Hai individuato la tua nicchia? Ora  hai bisogno di fare un identikit del  tuo lettore tipo per sapere come comunicare il tuo argomento.

LE 2 CHIAVI : LEGGIBILITÁ E COMPRENSIONE
Senz’altro ti è capitato di leggere un contratto,una legge o i comunicati di enti,le indicazioni per compilare un 730.
Chi scrive questi testi fa di tutto per non farsi capire.
Il tuo obiettivo invece è essere chiaro.

j0216492.jpgLa chiave leggibilità
Il modo di strutturate le  frasi.
La regola,se vuoi essere chiaro e facilitare la lettura, è:
frasi brevi,lineari che contengono parole brevi.
Evita di fare frasi lunghe con tante incise e subordinate.

j0216492.jpg La chiave comprensione
Cosa rende comprensibile un testo?
* la sua struttura (parole e frasi)
* la conoscenza dell’argomento

per esempio un articolo sul Disturbo da deficit d’attenzione ed iperattività (ADHD) potrebbe essere molto leggibile e comprensibile per uno psicologo o per una una cerchia ristretta di lettori ma oscuro per un genitore che vuole informazioni su questo argomento.

UN ERRORE COMUNE
Di solito prima si espone il concetto, la teoria,la regola  poi si fa un esempio. Sbagliato

REGOLA D’ORO
Vuoi catturare l’attenzione del il tuo lettore?
 Vuoi aiutarlo a capire quello che scrivi?
prima fai  UN ESEMPIO (breve storia,aneddoto,un fatto accaduto) 
poi spiega il concetto

COME SCRIVERE
 Spiega spiega spiega.  
Tieni presente  che la velocità della lettura e la velocità della comprensione sono due cose diverse.
 leggere è più rapido
per capire cosa si legge ci vuole più tempo
.
Non mettere troppa carne al fuoco.
Spiega un concetto,una idea,una soluzione alla volta.

Pensa  a che  lettore ti rivolgi:
uno che  conosce già l’argomento? (ebook  di settore)
uno che vuole informazioni di base? (ebook generico)
Un testo leggibile contiene parole ben conosciute dalla maggioranza dei lettori cui si rivolge.
Il vocabolario di base dell’italiano, , è composto di 7050 parole, comprensibili al 60% circa della popolazione).
Se il tuo ebook è generico, è importante impiegare il più possibile parole che appartengano al vocabolario di base, per aumentare il grado di leggibilità. 

leggi vocabolario comune

* Nel prossimo post la formula per calcolare la leggibilità 
 cooltext81931380.gif
  Affidati a ebook coaching
la Consulenza professionale per mettere online il Tuo ebook
(motivazione, action plan,web search di materiale,metodi di lavoro, time management..)  vittoria.nervi@counselingsolutions.it

Ebook formula : a chi vuoi vendere il tuo ebook?

j0434411-vive.jpg

Nei post precedenti ho scritto che per scrivere un ebook devi avere
un motivo
un argomento
Che motivo?
Se rispondi che il principale motivo e fare soldi sei fuori strada.
Fare soldi è solo il risultato,l’effetto.
Quello che ti deve spingere a creare,cercare materiale,scrivere pagine e pagine, il carburante che mette in moto tutto il processo dall’idea al prodotto finito è la tua passione, è la forza che ti porta a raggiungere il tuo obiettivo.
Continuando con la metafora automobilistica..
la macchina è il contenuto,l’argomento del tuo ebook
Quindi passione+ contenuto.
Ma non basta….il tuo ebook vuoi venderlo.

A chi vuoi venderlo?
A chi potrebbe interessare il tuo argomento?

Due regole
La prima regola è content is the king : il contenuto è importante
Il contenuto del tuo ebook deve essere di qualità.
Devi dare informazioni utili,pratiche  

La seconda regola è  KISS : keep it simple: mantienilo semplice
Sai spiegare il tuo argomento in maniera semplice con una frase che capirebbe anche un bambino ?
Scrivi  in modo semplice e chiaro
Karl Popper dice:
Chi ha da dire qualcosa di nuovo e di importante, ci tiene a farsi capire